Domande frequenti

Le aziende che producono prodotti Gemma sono controllate almeno una volta all'anno per verificare il rispetto delle prescrizioni Bio Suisse. I controlli bio sono eseguiti da enti di controllo rispettivamente di certificazione accreditati, riconosciuti dalla Confederazione. Se tutti i requisiti sono adempiuti, l'ente di certificazione rilascia il certificato per prodotti biologici. La Gemma può essere impiegata unicamente in presenza di un contratto di licenza Gemma stipulato con Bio Suisse. Per i prodotti bio di licenziatari Bio Suisse, oltre al certificato per prodotti biologici viene rilasciato un certificato Gemma.

Bio Suisse è l'Associazione svizzera delle organizzazioni per l'agricoltura biologica ed è titolare del marchio Gemma. bio.inspecta è un ente di controllo e di certificazione di prodotti biologici riconosciuto e indipendente: www.bio-inspecta.ch.

Trovate qui altri enti di controllo e di certificazione ammessi da Bio Suisse.

Un contratto di licenza Gemma e un contratto di controllo e di certificazione è necessario in due casi:

  • in caso di importazione e commercio di prodotti riconosciuti da Bio Suisse;
  • in caso di commercio di prodotti Gemma , se sull'imballaggio figura il nome o il marchio della ditta.

Chi commercia prodotti Gemma già imballati prodotti da terzi senza importarli e senza che sull'imballaggio figuri il nome o il marchio della ditta bensì il nome di un altro produttore in possesso di un contratto di licenza con Bio Suisse, non necessita di un contratto di licenza con Bio Suisse.

Se desidera che il prodotto sia contrassegnato come bio, a meno che vi siano le premesse per una delle deroghe previste dall'art. 2, capoverso 5 bis dell'Ordinanza Bio.

Si tratta di un errore molto diffuso. Tutti gli ingredienti di origineagricola che non devono essere biologici sono elencati nell'allegato D dell'Ordinanza del DFE sull'agricoltura biologica. Si tratta di pochissimi ingredienti e la loro somma non deve superare il 5 % degli ingredienti agricoli nel prodotto bio.

No. Un riconoscimento Bio Suisse per prodotti vegetali di aziende estere viene rilasciato sulla base della verifica dell'intera documentazione d'ispezione. Questa documentazione va inoltrata a Bio Suisse per l'esame dell'equivalenza con le direttive Bio Suisse.

In linea di massima no. Solo i licenziatari Bio Suisse sono autorizzati a contrassegnare la propria merce con la Gemma. Gli altri fornitori sono tenuti a fornire una prova completa del flusso delle merci dal produttore fino all'importatore. Informazioni vincolanti relative all'importazione sono ottenibili presso Bio Suisse.

No. È necessario un certificato di importazione con i dati relativi al produttore e l'indicazione dell'ente di certificazione (p. es. Ecocert Italia)

Bio Suisse collabora con tutti gli enti di controllo accreditato UE.

Bio Suisse tratta in modo confidenziale tutti i dati contenuti nella domanda di licenza. La domanda di licenza rimane confidenziale per tutta la durata dell'esame. Una volta approvata la domanda e firmato da ambedue le parti l'allegato al contratto di licenza, il prodotto viene inserito nella banca dati pubblica con la denominazione specifica. Nel contratto di licenza Bio Suisse si impegna a osservare la massima riservatezza.

L'uso della Gemma è soggeto a spese sotto forma di una tassa di licenza dipendente dalla cifra d'affari. I dettagli sono disciplinati nel regolamento tariffario inerente al contratto di licenza Gemma. I costi per il controllo e la certificazione sono fatturati dagli enti di controllo e di certificazione secondo il loro regolamento tariffario. L'esame delle domande di licenza in genere è gratuito. In caso di spese straordinarie la suddivisione delle spese viene precedentemente dicussa con l'istante. L'esame relativo al contrassegno con la Gemma di prodotti per i quali è prevista l'importazione viene fatturata in base all'onere all'importatore che ha presentato la domanda.

Le domande di licenza vanno inoltrate a Bio Suisse il più presto possibile: l'assicurazione della qualità presso Bio Suisse inizia molto prima del controllo vero e proprio delle ricette e dei procedimenti. In genere dura da 1 a 2 settimane dal momento in cui è a disposizione l'intera documentazione e in cui sono adempiuti tutti i requisiti Gemma. Le domande di licenza trattate dalla commissione del marchio trasformazione e commercio (CMT) richiedono un po' più tempo.

La CMT si riunisce circa 5 volte all'anno. Le date delle riunioni sono contenute nell'agenda (in francese). Per essere trattate, le domande di licenza vanno inoltrate al segretariato centrale di Bio Suisse almeno 14 giorni lavorativi prima della riunione.

Ecco il quadro riassuntivo in tedescofrancese.

Le differenze più importanti tra Gemma e Bio brevemente riassunte, si trovano qui: tedescofrancese.